Orari Biblioteca
Lunedì e Giovedì: 14:00 - 18:30
Martedì e Mercoledì: 9:00 - 18:30
Venerdì: 9:00 - 14:00
Orari Museo
Giugno - Settembre
Da giovedì a domenica e festivi 16:00-19:00
Ottobre - Maggio
Da giovedì a domenica e festivi 15:30-18.30
(escluso il 25 dicembre)
Torna a Tutti gli Eventi

Vittorio Brandi Rubiu, una carriera nell’arte contemporanea, ospite in Biblioteca Oliveriana

mercoledì, 14 Giugno 2023

Incontro con l'autore: Vittorio Brandi Rubiu, pietra miliare della critica d'arte contemporanea

Il celebre critico d’arte presenterà le sue nuove opere mercoledì 14 giugno alle 18.00 nel cortile di Palazzo Almerici

Mercoledì 14 giugno alle ore 18.00 presso la Biblioteca Oliveriana (via Domenico Mazza 97) un appuntamento imperdibile con la storia dell’arte contemporanea: il cortile di Palazzo Almerici ospiterà infatti il critico d’arte Vittorio Bardi Rubiu per la presentazione delle sue nuove opere:

“Diario per pochi” (Castelvecchi editore) e “Rileggere Vittorio Brandi Rubiu” (Edizione della Cometa).

Dopo i saluti istituzionali a cura di Brunella Paolini, direttrice dell’Ente Olivieri – Biblioteca e Musei Oliveriani, sarà Marco Tonelli, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, a conversare con l’Autore, per approfondire i momenti salienti di una lunga carriera costellata da incontri con i più grandi artisti contemporanei del panorama italiano, da Pino Pascali  a Eliseo Mattiacci, ad Alberto Burri, oltre all’intenso rapporto con il celebre critico d’arte e teorico del restauro Cesare Brandi, di cui è figlio adottivo.

All’età di 95 anni, il critico d’arte Vittorio Brandi Rubiu, che vive stabilmente a Pesaro dalla fine degli anni ’90, è stato negli ultimi tempi oggetto di numerose attenzioni da parte di editori e di importanti istituzioni culturali italiane: attivo in prima persona  nel campo della critica d’arte fin dagli anni ’60, non ha mai smesso da allora di presentare mostre, pubblicare saggi su artisti o raccolte dei suoi stessi testi, oltre a curare varie edizioni critiche ed epistolari di Cesare Brandi.

L’uscita concomitante di due recenti pubblicazioni datate entrambe al 2023 e a lui dedicate è occasione per presentarle per la prima volta al pubblico di Pesaro e di annunciare l’intenzione dell’autore di donare alla Biblioteca Oliveriana la propria biblioteca personale.

La prima delle due pubblicazioni è una ristampa aggiornata ed ampliata del Diario per pochi edita per Castelvecchi, sorta di suo testamento spirituale (con una introduzione di Marco Tonelli e una lettera dell’amico gallerista Fabio Sargentini), uscita la prima volta nel 2022 per le Edizioni della Cometa: si tratta di una raccolta di circa 200 aforismi su arte, vita, amicizie, fatti di cronaca, letture, ricordi di incontri con personaggi illustri, che Rubiu ha iniziato a scrivere durante il lockdown del 2021 e continuato ancora ai nostri giorni, segno della sua capacità di osservazione, arguzia e di estrema sintesi letteraria, secondo i modelli del suo amato Montaigne, che lo vedono esprimere il massimo nel breve.

La seconda pubblicazione, a cura di Peppino Appella, Massimo Carboni e Marco Tonelli, per le Edizioni della Cometa, è una raccolta degli interventi di critici d’arte, docenti universitari, galleristi, editori, artisti, giornalisti, avvenuti durante una tavola rotonda dal titolo Rileggere Vittorio Brandi Rubiu presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma nel novembre del 2022, in seguito alla mostra tenuta nel settembre dello stesso anno dal titolo

La Collezione Brandi Rubiu, a cura di Marco Tonelli.

Il volume, con un intervento dello stesso Rubiu, raccoglie circa venti scritti (tra cui Fabio Sargentini, Claudio Strinati, Laura Cherubini, Paolo D’Angelo, Lorenzo Canova, Lorenzo Madaro, Rachele Ferrario, Aldo Perrone) che inquadrano la figura di Rubiu nel duplice ruolo di custode dell’opera di Brandi e di scrittore e critico indipendente, che con i suoi scritti (in particolare su Pascali e Burri) ha dato alle nuove generazioni di studiosi e storici dell’arte ulteriori stimoli per la ricerca.

 

Breve biografia di Vittorio Brandi Rubiu

 

Vittorio Brandi Rubiu  (Lucca, 1928) dal 1950 al 1988 è stato confidente, amico e collaboratore di Cesare Brandi.

Ha partecipato attivamente al clima artistico degli anni 60, frequentandone gli artisti e scrivendo recensioni e presentazioni di mostre di Pino Pascali, Eliseo Mattiacci, Claudio Cintoli, Mario Ceroli. Nel 1976 è uscita a sua cura la prima importante monografia dedicata a Pascali per l’editore De Luca.

Ha curato le mostre L’immagine dell’arte. Omaggio a Cesare Brandi, L’agave sullo scoglio e Le stagioni della scultura, pubblicato la raccolta di scritti Vita eroica di Pascali nel 1997 e il saggio Alberto Burri per Einaudi nel 1975.

Come custode e valorizzatore dell’opera critica e letteraria di Brandi ha curato Viaggi e scritti letterari e Scritti d’arte per Bompiani, l’epistolario di Brandi Credi al mio pessimo e tenero carattere e la recente ristampa della Teoria del restauro presso la Nave di Teseo introdotta da Massimo Carboni.

Nel 2019 è uscita la raccolta di testi critici dal titolo Vittorio Rubiu. Scritti tra arte e vita con un’introduzione di Marco Tonelli e nel 2022 Diario per pochi per le Edizioni della Cometa, seguito dalla seconda edizione aggiornata e ampliata per i tipi di Castelvecchi nel 2023.

Sempre nel 2023 è uscito, per le Edizioni della Cometa, il volume Rileggere Vittorio Brandi Rubiu, atti del convegno a cura di Peppino Appella, Massimo Carboni e Marco Tonelli dedicatogli dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma in seguito alla mostra tenuta nel settembre del 2022 dal titolo La Collezione Brandi Rubiu, a cura di Marco Tonelli.

Ingresso libero fino esaurimento posti: per informazioni rivolgersi allo 0721 33344 e a info@oliveriana.pu.it.

  • Tipo: Autori,Conferenza,Presentazione
  • Data: 14 Giugno 2023 - 18:00 - 19:00
  • Luogo:Cortile di Palazzo Almerici, via Mazza 97 Pesaro

Iscriviti alla Newsletter

Amministrazione Trasparente

Ente Olivieri

Stato Giuridico

Ente Olivieri

Ente Olivieri – Biblioteca e Musei © 2021 – Tutti i diritti riservati